Raggio: Chiuso
Raggio:
km Imposta il raggio di ricerca
Cerca

Ricetta vermiceddhi con baccalà e spunzali

Ricetta vermiceddhi con baccalà e spunzali

Come ogni anno le tavole salentine, con l’avvicinarsi del periodo natalizio, iniziano a riempirsi di prodotti tipici del periodo. Il baccalà è in assoluto uno dei protagonisti delle ricette natalizie salentine quindi, ecco alcuni suggerimenti su come prepararlo nel modo giusto.

Per qualsiasi tipo di preparazione e per qualsiasi ricetta, bisogna sempre ricordare che il baccalà altro non è che merluzzo sotto sale, quindi prima dell’utilizzo bisogna dissalarlo e ammollarmo correttamente. Per fare ciò dovete lavarlo sotto acqua corrente cercando di grattar via il primo strato di sale. Riponetelo poi in una bacinella colma di acqua e lasciatelo in ammollo per almeno 24 ore, cambiando l’acqua ogni 8 ore circa.

Pulite poi il baccalà eliminando le spine, le squame e le lische e tagliatelo a cubettoni. A questo punto siete pronti per preparare una gustosa ricetta a base di baccalà.

Ricetta vermiceddhi con baccalà, spunzali e pomodori da penda 

Ingredienti

  • 500 gr di vermicelli (in alternativa risoni o un qualsiasi formato di pasta corta)
  • 1 kg di baccalà
  • 500 gr di pomodori gialli d’inverno (da penda)
  • 5 cipollotti (spunzali)
  • 4/5 pomodori ciliegini
  • Q.b. olio extra vergine d’oliva e sale

Procedimento

Iniziate la preparazione pulendo i cipollotti (spunzali) a cui dovrete eliminare la radice e lavarli accuratamente.

Mettete ora sul fuoco una pentola con abbondante olio extra vergine d’oliva (fino a coprire il fondo) e aggiungete gli spunzali. Lasciateli ammorbidire e aggiungete sia i pomodori gialli che i pomodori ciliegini precedentemente lavati e tagliati a metà. Aggiustate di sale e lasciate cuocere i pomodori a fuoco basso, aggiungendo un pò di acqua per non farli attaccare.

Quando i pomodori saranno ben fatti, unite il baccalà e lasciate sobbollire per circa 10 minuti. A questo punto aggiungete circa tre bicchieri di acqua per allungare il sughetto ed utilizzarlo come brodo per i vermiceddhi che avrete nel frattempo cotto in una pentola a parte. Una volta cotti, scolateli senza eliminare completamente l’acqua di cottura e aggiungete il brodo del baccalà. Lasciate ancora sul fuoco per qualche secondo per far insaporire il tutto.

Servite i vostri vermiceddhi con baccalà in un piatto fondo con abbondante brodo e qualche pezzo di spunzale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

SalentoLoveFood

Iscriviti alla newsletter per ricevere coupon, offerte e news
dai locali del Salento

I tuoi dati non verranno mai condivisi con nessuno!